Il Web 3.0 è un termine a cui corrispondono significati diversi volti a descrivere l´evoluzione dell´utilizzo del Web e l´interazione fra gli innumerevoli

Il Web 3.0 è un termine a cui corrispondono significati diversi volti a descrivere l´evoluzione dell´utilizzo del Web e l´interazione fra gli innumerevoli percorsi evolutivi possibili. Questi includono: trasformare il Web in un database, cosa che faciliterebbe l´accesso ai contenuti da parte di molteplici applicazioni che non siano dei browser, sfruttare al meglio le tecnologie basate sull´intelligenza artificiale, il web semantico, il Geospatial Web, o il Web 3D. Applicazioni Web-based e desktop Le tecnologie Web 3.0, come ad esempio un software intelligente che utilizza dati semantici, sono state implementate ed usate su piccola scala da molteplici aziende con l´intento di manipolare i dati più efficientemente. Negli anni recenti, tuttavia, ci si è concentrati anche nel fornire tecnologie Web semantiche al pubblico generico. Alcune start-up come Garlik, Metaweb, Radar Networks e Powerset sono fra quelle che nel 2006-2007 hanno ricevuto un´ampia copertura mediatica relativamente al campo dell´innovazione. La realizzazione del Web semantico e del SOA In linea con l´Intelligenza Artificiale, il Web 3.0 potrebbe costituire la realizzazione e l´estensione del concetto di Web semantico. I ricercatori accademici stanno lavorando per sviluppare un software per il ragionamento, basato sulla logica descrittiva e sugli agenti intelligenti. Tali applicazioni possono compiere operazioni di ragionamento logico utilizzando una serie di regole che esprimano una relazione logica tra i concetti ed i dati sul Web. Srmana Mitra sostiene invece che il Web semantico potrebbe essere l´essenza della prossima generazione dell´Internet e propone una formula per incapsulare il Web 3.0. Il Web 3.0 è stato anche messo in relazione ad una possibile convergenza di un´architettura Service-oriented e del Web semantico.

Condividi