Il successo delle strategie di social media marketing dell’hotel su Facebook, Instagram e Pinterest consiste in larga parte nella selezione e condivisione d’immagini sensazionali, suggestive o divertenti

Se il contenuto è il re della Rete, l’immagine è la regina. Il successo delle strategie di social media marketing dell’hotel su Facebook, Instagram e Pinterest consiste in larga parte nella selezione e condivisione d’immagini sensazionali, suggestive o divertenti, perché per quanto le parole possano stuzzicare la fantasia, sono le immagini a farla volare in alto.

Come tutti i social che si rispettino, anche Instagram ha bisogno di essere gestito e arricchito in modo costante e professionale. Se la vostra strategia di social media marketing su Instagram è fai-da-te, vi consigliamo una serie di strumenti utili per realizzare grandi contenuti visuali.

 

Boomerang: creare GIF animate

Le Gif animate, a metà strada tra foto e video, hanno un potere ipnotico. Vedere un’immagine prendere vita per certi utenti è una vera droga. Anche l’hotel può approfittare di questa moda utilizzando Boomerang, un’applicazione gratuita di Instagram molto semplice da usare, disponibile sia per iOS che per Android.

Boomerang funziona in modo molto semplice: basta cliccare un pulsante e l’applicazione scatta dieci foto in sequenza trasformandole in video.

 

Repost: ricondividere immagini da Instagram

Una delle funzioni che Instagram non ha mai reso disponibile nonostante fosse molto richiesta era la possibilità di ricondividere le foto di altri. Oggi invece si può fare. Per l’hotel è un ottimo modo per creare engagment con i clienti che hanno postato una foto della struttura. Oppure per trovare scatti irresistibili della propria destinazione quando ha finito le cartucce settimanali.

Per farlo utilizzate Repost for Instagram, che permette di ripostare gratuitamente foto e video di altri instagramers attribuendo loro la paternità dello scatto.

 

Stocksy, Twenty20, Foap: attingere a foto di repertorio

Se proprio avete esaurito le idee e il materiale, saltuariamente potete attingere a immagini di repertorio. I prezzi non sono troppo economici, ma per lo meno potete star certi della qualità dello scatto. Acquistate su:

  • Stocksy un aggregatore di immagini dove il prezzo varia dai 10 ai 100 dollari circa
  • Twenty20, un servizio che mette in vendita scatti di Instagram realizzati da altri utenti. Anche qui i prezzi variano da poche decine di dollari in su
  • Foap, che offre immagini di buon livello per social media, al costo di 10 dollari ciascuna

Un consiglio: data un’occhiata a questi siti anche se non volete acquistare niente. Potrete trovarci ottimi spunti per realizzare da soli delle nuove immagini per il vostro profilo.

Layout: creare collage
Volete realizzare un’immagine che riassuma l’anno del vostro hotel? O raccontare un evento che avete ospitato in hotel? Instagram ha creato una comoda applicazione gratuita che permette di farlo: Layout, con la quale selezionare le foto, fare una composizione e applicare i filtri.

Later: programmare la pubblicazione dei post
Capita di dimenticare di aggiornare i profili social dell’hotel. L’unico modo per non cadere nella trappola del ho-troppe-cose-da-fare, è organizzare il lavoro in anticipo. Scegliete o realizzate gli scatti e poi schedulateli su un calendario.

Utilizzate Later, la cui versione free vi permette di gestire 30 foto al mese (un numero più che sufficiente per l’hotel).

 

Crowdfire, Iconosquare, SimplyMeasured: analizzare le performance dell’account

Se volete avere la certezza di utilizzare Instagram in modo efficace, utilizzate uno strumento di analytics che vi permetta di monitorare i like, le visualizzazioni e molto altro. Questo vi farà capire quali sono gli scatti migliori e quelli che creano più engagement.

  • Crowdfire vi aiuta a migliorare la profilazione dei follower ed è uno strumento accessibile sia da PC che da mobile. Individuate i follower più attivi e quelli che invece non hanno mai interagito con voi
  • Iconosquare, ha una demo gratuita e una versione base da 28 dollari l’anno che traccia commenti ed engagement
  • SimplyMeasured offre strumenti gratuiti sul suo sito ufficiale per visualizzare su richiesta l’andamento della pagina

 FONTE: http://www.bookingblog.com

Condividi